INTENSO: COLIN FARREL PER DOLCE&GABBANA

"Dolce&Gabbana Intenso è istinto allo stato puro, è la potenza di un’emozione travolgente. È la determinazione di un uomo con il cuore legato alle tradizioni e lo sguardo rivolto al futuro. Dolce&Gabbana Intenso sprigiona una fragranza dalle sfumature legnose, che affonda la sua sensualità nella riscoperta dell’universo olfattivo: l’accordo di moepel evoca l’esotico profumo dei fiori e delle foglie dell’albero milkwood, che è stato ricreato grazie alla tecnologia Headspace. "

SAM SMITH COVER ROLLING STONE!

RollingStone febbraio 2015 Copertina Sam Smith 800x1088 Sam Smith Covers Rolling Stone, Confronti Talks Adele
Il cantante Sam Smith, moderno Marlon Brando, in una stilosissima giacca in pelle nera, una felpa con cappuccio blu navy, fotografato da Theo Wenner è il protagonista della nuova copertina del mensile cult "Rolling Stones" 

MODA UOMO: DAVID BECKHAM IN TOTAL BLACK!

David Beckham vestiti neri 001 800x630 David Beckham è casuale in abito nero per Jimmy Kimmel Live!  Visita
David Beckham dopo aver annunciato LA SUA NUOVA COLLOBORAZIONE CON H&Msi è presentato al "Jimmy Kimmel Live" con uno stile informale e  rilassato

MAN OF THE DAY: CHRIS HEMSWORTH!

L'affascinante Chris Hemswort, di recente eletto uomo più bello del mondo dalla rivista People, si è presentato ieri sera al "The Tonight Show Starring Jimmy Fallon" elegantissimo fasciato in un impeccabile completo principe di galles Hugo Boss sui toni del grigio, per l'occasione l'attore ha deciso di puntare su un unico accessorio, la pochette da taschino marsala, il colore del 2015, evitando di indossare cintura e cravatta!


Imitation Game e il bello dei colori naturali !

Il film-biografia del matematico Alan Turing, con Benedict Cumberbatch e la splendida Kiera Knightley, offre alla costumista Sammy Sheldon Differ l’occasione per raccontare un’epoca attraverso l'abbigliamento e la moda uomo che siamo abituati a pensare solo in un triste un bianco e nero.
Benedict Cumberbatch è l'interprete del film biografia su Alan Turing (1912-1954), il genio inglese della matematica che riuscì a decifrare il codice attraverso il quale comunicavano i tedeschi durante il secondo conflitto mondiale mondiale.
In questo film   la costumista Sammy Sheldon Differ è riuscita, in sole 5 settimane e con un budget ridottissimo, a ricostruire da pezzi vintage un guardaroba meraviglioso che ci racconta lo stile inglese durante la guerra e nei primi anni ‘50 . Il tweed, il grigio e il marrone, le cravatte a piccoli pois, le cartelle di cuoio da professore universitario: Sheldon ha ricostruito magistralmente un mondo — e uno stile — ancora straordinariamente attuale Sheldon Differ ha spiegato al “New York Times” che «Non so se si tratti di una cosa inconscia, ma se pensiamo al passato, lo immaginiamo in bianco e nero. Ma ho trovato alcune fotografie a colori che mostrano come colori come rubino intenso e rosa acceso , giallo e azzurro fossero piuttosto comuni. I colori erano meno lavorati chimicamente rispetto a quel che succede oggi, con tinture naturali su tessuti naturali. Colori più audaci».Benedict Cumberbatch nell’emozionante film biografia su Alan Turing (1912-1954), il genio inglese della matematica che riuscì a decifrare il codice attraverso il quale comunicavano i tedeschi durante la Seconda guerra mondiale. E’ un film (la co-protagonista è Kiera Knightley) nel quale la costumista Sammy Sheldon Differ è riuscita, in sole 5 settimane e con un budget ridotto, a ricostruire da pezzi vintage un guardaroba meraviglioso che ci racconta lo stile inglese durante la guerra e nei primi anni ‘50 . Il tweed, il grigio e il marrone, le cravatte a piccoli pois, le cartelle di cuoio da professore universitario: Sheldon ha ricostruito magistralmente un mondo — e uno stile — ancora straordinariamente attuale Sheldon Differ ha spiegato al “New York Times” che «Non so se si tratti di una cosa inconscia, ma se pensiamo al passato, lo immaginiamo in bianco e nero. Ma ho trovato alcune fotografie a colori che mostrano come colori come rubino intenso e rosa acceso , giallo e azzurro fossero piuttosto comuni. I colori erano meno lavorati chimicamente rispetto a quel che succede oggi, con tinture naturali su tessuti naturali. Colori più audaci».

SCRIVIMI :

MENATLIVE@GMAIL.COM